Porsche · cartella stampa digitale
 
40 anni di esperienza nel turbo, sia da corsa che di serie
Innovazioni e sviluppi collaudati da Porsche in condizioni di corsa estreme si sono rivelati molto utili anche per i modelli di serie.

Proprio la prova effettuata nel mondo delle corse garantisce la potenza e caricabilità di nuovi motori per le auto sportive di serie. Nello sviluppo di motori boxer turbocompressi a sei cilindri, Porsche può fare affidamento su oltre 40 anni di solida esperienza. Ad esempio, la turbocompressione con valvola di bypass del 1972 fu impiegata per la prima volta nel modello da corsa 917/10, e vi rimase due anni prima di entrare nei modelli di serie del 1974, con la prima 911 Turbo. E nel 1974 il modello 917/10 fu il capostipite del raffreddamento dell'aria compressa. Nel 1977 questa tecnologia festeggiò la propria prima apparizione nella 911 Turbo 3.3. Altre pietre miliari nello sviluppo dei motori turbo sono la compressione sequenziale con due turbocompressori montati in serie (comparsi per la prima volta nella supersportiva 959), la sovralimentazione biturbo con due turbocompressori montati in parallelo (prima apparizione nella 911 Turbo, tipo 993) e le valvole di ingresso regolabili (apparse nella 911 Turbo, tipo 996).




26445